SEI IN > VIVERE COSENZA > POLITICA
comunicato stampa

Il Consiglio comunale approva il Piano Finanziario TARI e le tariffe per il 2024

9' di lettura
26

Il Consiglio comunale, presieduto da Giuseppe Mazzuca, ha approvato all’unanimità il Piano finanziario TARI per il periodo 2024-2025. Via libera anche alle tariffe TARI per il 2024, con 22 voti a favore e il voto contrario di cinque consiglieri della minoranza (Giuseppe D’Ippolito, Francesco Caruso, Francesco Luberto, Alfredo Dodaro e Michelangelo Spataro).

L’aula ha, infine, approvato anche il terzo ed ultimo punto all’ordine del giorno e cioè le modifiche al regolamento comunale dei Giovani che era stato già approvato in Consiglio comunale nella seduta del 14 novembre 2023. Sull’approvazione del piano finanziario TARI e sulle tariffe per il 2024 si è registrato, dopo il dibattito, l’intervento del Sindaco Franz Caruso. Prima di intervenire su Piano finanziario TARI e tariffe, il primo cittadino, come aveva già fatto in apertura di seduta il Presidente del Consiglio comunale Giuseppe Mazzuca (l’aula aveva osservato un minuto di silenzio), ha ricordatola figura del Presidente provinciale di Confesercenti Dino De Santo, improvvisamente scomparso ieri sera a Rovito.

Unendosi al cordoglio espresso da Giuseppe Mazzuca e da altri consiglieri comunali (Bianca Rende, Mimmo Frammartino e Aldo Trecroci) Franz Caruso ha sottolineato i trascorsi in consiglio comunale di Dino De Santo “che ha onorato la sua funzione per tre lustri, con dignità, onore e passione, portando qui bonomia e signorilità. Una persona perbene e amico della città”- così lo ha ancora definito Franz Caruso - Poi il Sindaco ha ricordato l’ultimo incontro con Dino De Santo, avvenuto proprio ieri mattina su Viale Mancini. “Ci siamo fermati a parlare e ci eravamo lasciati con l’intento di rivederci presto. In questa ultima occasione mi ha scattato – ha aggiunto il Sindaco – una fotografia che conserverò con affetto. Uno scatto che mi ha ritratto mentre ero in compagnia del mio collaboratore e accompagnatore Dario Perri. Subito dopo lo scatto, Dino ha manifestato apertamente la sua felicità per l’incontro, comunicandolo al telefono alla moglie Antonella”.

Il Sindaco ha poi aggiunto che non potrà essere presente domani ai funerali di De Santo, in quanto impegnato per la visita in provincia di Cosenza del Presidente della Repubblica Mattarella. Ma stamattina il primo cittadino ha voluto portare il suo ultimo saluto a Dino De Santo. Quindi ha ringraziato tutto il Consiglio per i sentimenti di cordoglio che ha espresso, “segno diffuso di tutta una comunità e soprattutto di un consiglio comunale che sa ricordare le migliori espressioni della città”. Sulla TARI il Sindaco ha preliminarmente ringraziato i consiglieri intervenuti nel dibattito ed anche coloro che, pur esprimendo voto contrario, hanno avuto parole di apprezzamento per l’impegno che è stato profuso dall’Amministrazione nella elaborazione del Piano Tari e nella determinazione delle tariffe. Un ringraziamento il Sindaco Franz Caruso ha rivolto anche all’indirizzo della consigliera Bianca Rende “per il contributo che ha dato nella direzione di apprezzare il percorso che l’Amministrazione ha inteso perseguire e cioè la riduzione dei costi di conferimento dei rifiuti indifferenziati che consente l’allargamento della platea delle esenzioni, mandando avanti quel percorso virtuoso che abbiamo già inaugurato”.

Sul Piano della comunicazione presentato da “Ecologia Oggi” e sottoposto alla valutazione dell’Amministrazione comunale, per sensibilizzare l’opinione pubblica a comportamenti più corretti nel conferimento dei rifiuti e nella raccolta differenziata, il Sindaco ha ravvisato la necessità di farlo partire. “Sono previste una serie di iniziative – ha detto - non solo pubblicitarie, attraverso la cartellonistica, supporti informativi da distribuire alla cittadinanza, ma anche con spot e video da diffondere sulle tv locali e sui social. L’attività di comunicazione si spingerà – ha aggiunto Franz Caruso - anche negli istituti scolastici con la presenza dei rappresentanti di Ecologia Oggi e dei rappresentanti istituzionali, per diffondere nelle scuole le buone pratiche di differenziazione dei rifiuti. Ci muoveremo in questa direzione. Se tutti rispettano le regole della differenziata e se tutti pagano il servizio, noi crediamo che si possa andare su una rimodulazione successiva delle tariffe che porteranno ad un ampliamento della platea delle esenzioni perché sappiamo che in città esistono fasce di bisogno che meritano l’attenzione dell’Amministrazione comunale”. La serie degli interventi nel dibattito su Piano finanziario TARI e tariffe era stata aperta dalla relazione del consigliere delegato del Sindaco ai tributi e alla riscossione Antonello Costanzo.

“Quel che stiamo facendo stasera – ha sottolineato Costanzo – dimostra, ove mai ve ne fosse bisogno, che siamo l’Amministrazione comunale che prende gli impegni e li mantiene, lavorando, talvolta anche in sordina, per dare le giuste risposte alla città. Lo abbiamo fatto in questi due anni e mezzo di amministrazione sotto ogni profilo, con grande senso di responsabilità, e lo stiamo facendo oggi con l’approvazione del piano finanziario TARI per il periodo 2024-2025 e le relative tariffe per il 2024. Le azioni messe in campo in questi anni – ha detto ancora Antonello Costanzo – iniziano a dare i loro frutti. Il Piano in discussione stasera, come ben sapete, è atto fondamentale basato su quanto sancito sulle delibere ARERA. Da queste delibere viene stabilito che i costi dovuti per la gestione dei rifiuti siano totalmente coperti dalle somme incassate dai tributi di competenza. Il costo complessivo per l’anno di competenza 2024 è di circa 17 milioni e 900 mila euro, con una riduzione del costo, rispetto all’anno precedente, di circa 300 mila euro. Con grande soddisfazione –ha aggiunto il delegato a tributi e riscossione – senza cullarci troppo per i risultati raggiunti, si vedono gli effetti di quanto messo in campo. Tra questi, l’ottimizzazione e il relativo incremento degli incassi TARI 2023, oltre all’aumento della platea dei contribuenti a seguito di una importante attività di accertamento. Questo ci porta a sua volta alla definizione delle tariffe TARI e alla possibilità di poter concedere esenzioni alla cittadinanza”.

Costanzo a questo proposito ha rimarcato come “è importante ricordare che l’art.3 del DPR 158 del 1999 specifica che la tariffa è composta da una parte fissa e da una parte variabile”. Con estrema soddisfazione il consigliere Costanzo ha comunicato alla cittadinanza una diminuzione della parte variabile che rappresenta la parte sostanziale del tributo, del 9% circa. “Questo si tradurrà in un piccolo risparmio per le famiglie cosentine che in questi anni hanno sofferto sulla propria pelle gli aumenti del costo della vita. Inoltre – ha aggiunto Costanzo – tendiamo una mano alle famiglie bisognose della città, riallargando le fasce di agevolazione rispetto agli ultimi anni. Questo è stato possibile anche con la copertura, attraverso fondi di bilancio, per un ammontare di circa 250 mila euro”.

Le nuove agevolazioni riguarderanno le seguenti fasce ISEE: da 0,00 fino a 2.500,00 euro si applica l'agevolazione dell'esenzione totale della parte fissa e variabile della tariffa TARI, sulla base della indicazione della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare dell'utente/richiedente; da 2.501,00 fino a 4.000,00 euro si applica l'agevolazione dell'esenzione totale della sola parte variabile della tariffa Tari sulla base della indicazione della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare dell'utente/richiedente; da 4.001,00 fino a 5.500,00 euro si applica l'agevolazione dell'esenzione del 50 % della sola parte variabile della tariffa Tari sulla base della indicazione della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare dell'utente/richiedente.

“La strada maestra tracciata da questa Amministrazione – ha concluso il consigliere Antonello Costanzo – porterà a stretto giro i risultati sperati, nel pieno convincimento che si continuerà a lavorare per migliorare ancora di più ciò che potrà essere d’aiuto per i nostri concittadini”. Subito dopo, da parte della minoranza, è stata presentata una risoluzione, illustrata dal consigliere Giuseppe D’Ippolito e poi posta in votazione dal Presidente del Consiglio Giuseppe Mazzuca, dopo una breve sospensione della seduta per far convergere sul documento maggioranza e opposizione.

La risoluzione proposta da D’Ippolito è stata poi approvata all’unanimità. Nella stessa risoluzione i consiglieri di minoranza, tenuto conto che recentemente è stato sottoscritto dall’Amministrazione comunale un accordo con le associazioni anti-racket e considerato che è interesse dei gruppi consiliari la lotta contro il fenomeno dell’usura, hanno proposto, impegnando il Sindaco, la Giunta ed i Dirigenti tutti, di reperire nel bilancio comunale le risorse necessarie a garantire a tutte le imprese, le attività ed i privati cittadini che siano vittime di usura, l'esenzione totale della Tari. La consigliera Chiara Penna, presidente della commissione consiliare legalità, intervenuta subito dopo l’illustrazione di D’Ippolito, non aveva sollevato obiezioni. Nel dibattito e in sede di dichiarazioni di voto sono poi intervenuti i consiglieri comunali Raffaele Fuorivia, Bianca Rende, Mimmo Frammartino, Aldo Trecroci, Alessandra Bresciani e Andrea Golluscio.

Infine, il Presidente del Consiglio comunale ha preso atto della nuova designazione dei componenti delle commissioni consiliari di minoranza, considerata la recente costituzione del monogruppo consiliare denominato “Azzurri per Cosenza” alla cui Presidenza è stato nominato il consigliere comunale Francesco Luberto e considerata altresì la rinuncia dello stesso alle commissioni consiliari ad esso assegnate quale componente effettivo in quota minoranza. Si è reso pertanto necessario rimodulare i componenti effettivi delle commissioni consiliari in relazione al principio di rappresentatività minoranza/maggioranza.

Questa la nuova composizione dei componenti di minoranza delle Commissioni Consiliari :

-Commissione Controllo e garanzia: Francesco Caruso, Giuseppe D'Ippolito, Alfredo Dodaro, Ivana Lucanto;

-Bilancio-Patrimonio-Tributi: Francesco Caruso, Giuseppe D'Ippolito, Ivana Lucanto, Alfredo Dodaro;

-Lavori Pubblici - Trasporti - Risorse Umane: Francesco Caruso, Giuseppe D’Ippolito, Ivana Lucanto, Alfredo Dodaro;

-Urbanistica - Edilizia Privata: Francesco Caruso, Alfredo Dodaro, Ivana Lucanto, Giuseppe D'Ippolito;

-Cultura - Turismo - Sport - tempo libero- grandi eventi -Rapporti con il culto: Francesco Caruso, Giuseppe D' Ippolito, Alfredo Dodaro, Ivana Lucanto;

- Salute- Welfare - Politiche sociali: Giuseppe D'Ippolito, Alfredo Dodaro, Ivana Lucanto, Francesco Caruso.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2024 alle 17:39 sul giornale del 02 maggio 2024 - 26 letture






qrcode