SEI IN > VIVERE COSENZA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il Servizio Civile Universale approda all’Unical

2' di lettura
36

Il Servizio Civile Universale approda all’Unical che amplia la sua mission e contribuisce ancora una volta allo sviluppo del territorio Calabrese.

Il Servizio civile consente di esercitare attività di volontariato per le comunità e il territorio fino ad un anno. Possono accedervi i giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni (29 non ancora compiuti), inclusi stranieri residenti regolarmente in Italia.

Il progetto interesserà in una prima tornata 100 volontari da estendere ad un numero più elevato in un momento successivo. Nell'ultima riunione del Consiglio di Amministrazione dell’Unical, il rappresentante degli studenti in consiglio di amministrazione il dott. Nazzareno Zaccaria (Campus Friends) su istanza di Salvatore Mangiardi, Presidente dell'associazione Campus Friends, ha portato all’attenzione del CDA la proposta di una convenzione tra l'Ateneo di Arcavacata e l'associazione Centro Studi Futura, operante da diversi anni nel campo del servizio civile universale.

Il Presidente Mangiardi, candidato alle prossime elezioni per il rinnovo della rappresentanza studentesca del 22 e 23 Maggio 2024 a ricoprire il ruolo di Consigliere D’amministrazione, tra le fila della lista “Nova”, ha sottolineato come «attraverso questa convenzione che lega ancor di più l’Università al territorio, l’ Unical avrà la possibilità di partecipare ai prossimi bandi del servizio civile universale attraverso la presentazione di progetti di utilità pubblica».

Al bando potranno partecipare gli studenti dell’Unicalper un centinaio di posti disponibili; i vincitori riceveranno un rimborso spese massimo di 6.000 mila euro per l’attività di volontariato svolta per un minimo di 8 mesi ad un massimo di 12 mesi di servizio con un impegno settimanale di circa 25 ore, così come previsto dalla normativa nazionale.

«Inoltre – conclude Mangiardi - il decreto PA, approvato in via definitiva al Senato prevede una riserva di posti pari al 15%,nei concorsi pubblici e per le assunzioni di personale non dirigenziali, in favore degli operatori volontari che abbiano concluso il servizio civile universale senza demerito. L’iniziativa, promossa dall'associazione studentesca Campus Friends, impegnata da sempre nel tutelare, garantire e promuovere i diritti degli studenti, offre un sostegno tangibile a questi ultimi dal punto di vista economico e sociale, oltre a fornire un'opportunità di formazione, crescita personale e utile per l’inserimento nel mondo del lavoro.

L’attività svolta nell’ambito del Servizio civile dà la possibilità di vedersi riconosciuti crediti formativi rilevanti per il curriculum formativo degli studi (l. 64/2001). Questo importante risultato è stato raggiunto grazie alla collaborazione del Responsabile del Centro Studi Futura con gli enti pubblici e privati, Giovanni Matarazzo e del consigliere D'Amministrazione Zaccaria, il quale si è interfacciato con il Dirigente Dott. Roberto Elmo e il Magnifico Rettore Prof. Nicola Leone.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-04-2024 alle 18:57 sul giornale del 26 aprile 2024 - 36 letture






qrcode