SEI IN > VIVERE COSENZA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Case popolari, pubblicato nuovo bando per la formazione della graduatoria

3' di lettura
14

Il Settore Welfare del Comune di Cosenza ha pubblicato un nuovo bando per la formazione della graduatoria permanente degli aspiranti all'assegnazione in locazione semplice degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica di nuova costruzione o che comunque si rendessero disponibili, siti nel territorio del Comune di Cosenza.

Gli alloggi costruiti con i finanziamenti facenti capo ai fondi di cui alla Legge n. 60/1963 sono destinati ai lavoratori che abbiano versato i cosìddetti contributi GESCAL. Sono di superficie complessiva non superiore a 45 metri quadri e saranno assegnati in via prioritaria a famiglie di recente formazione, a famiglie di prossima formazione e ad anziani, così come stabilito dall'art. 8, primo comma lettere c) e d) e art. 18, commi 4) e 5) della Legge regionale n. 32/1996. Gli alloggi costruiti o recuperati con l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche saranno assegnati in via prioritaria ai portatori di handicap, così come definiti dall'art. 8 lettera b) e art. 18, punto 6 della stessa Legge. Qualora non dovessero essere utilizzati, in tutto o in parte, per i fini previsti, gli alloggi, nonché quelli di superficie non superiore ai 45 mq. di cui al periodo precedente, saranno assegnati agli aventi diritto utilmente collocati nella graduatoria generale.

Il bando è consultabile sull'albo pretorio on line del Comune di Cosenza al seguente link (https://www.albo-pretorio.it/albo/archivio4_atto_0_524987_0_2.html) dal quale è possibile scaricare anche il modulo per la presentazione della domanda di partecipazione al bando. Nel bando pubblicato dal settore welfare del Comune sono indicati i requisiti per conseguire l'assegnazione degli alloggi. Il canone di locazione sarà stabilito ai sensi del titolo III della Legge regionale n. 32/1996 e successive modificazioni, in applicazione della delibera CIPE del 20 dicembre 1996, tenuto conto del reddito complessivo del nucleo familiare di ciascun assegnatario, in relazione anche alla composizione del nucleo stesso e con l'applicazione delle modalità previste dagli articoli da 12 a 24 della Legge n. 392/1978 sull'equo canone, per fasce B e C. Per i nuclei familiari rientranti nelle fasce A1 e A2 dell'art. 35 della Legge regionale n. 32/1996 si applica il canone sociale ivi previsto per le categorie sociali a basso reddito (pensionati al minimo, pensionati sociali, reddito non superiore a due pensioni minime INPS, derivanti esclusivamente da lavoro dipendente, ecc.).

La domanda per l'assegnazione degli alloggi deve essere redatta obbligatoriamente sull'apposito modulo nel quale è contenuto un dettagliato questionario cui ciascun concorrente, per le parti che lo interessano, è invitato a rispondere con la massima esattezza. I richiedenti devono far pervenire a mezzo raccomandata A.R. al Comune di Cosenza la domanda sottoscritta con firma autenticata nelle forme di Legge, con allegati i documenti obbligatori richiesti attestanti le condizioni autocertificate, entro il termine di 60 (sessanta) giorni dalla data di pubblicazione del bando. Per i lavoratori emigrati all'estero (per i quali è ammessa la partecipazione per un solo ambito territoriale) il termine per la presentazione della domanda è prorogato di 30 giorni per i residenti nell'area europea e di 60 giorni per i residenti nei paesi extraeuropei e la domanda di partecipazione dovrà contenere la dichiarazione, opportunamente vidimata, di volontà di rientro in Italia e la scelta unica dell'ambito territoriale di partecipazione, sottoscritta dal concorrente presso il Consolato Italiano. Le domande pervenute dopo le scadenze indicate verranno escluse dal concorso. Tutte le domande per l'assegnazione di alloggi presentate precedentemente a qualsiasi Ente od ufficio non sono valide agli effetti del bando di concorso pubblicato ora dal Comune.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2024 alle 19:18 sul giornale del 24 gennaio 2024 - 14 letture






qrcode