SEI IN > VIVERE COSENZA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il cordoglio di Caruso per la scomparsa dell'ex sindaco Claudio Giuliani

2' di lettura
44

"Mi rattrista profondamente la scomparsa di Claudio Giuliani, già Sindaco della città di Cosenza per due volte, a cavallo tra la metà del 1985 e il 15 luglio del 1986. Con lui scompare un autentico galantuomo e uno degli esponenti di spicco del Partito Repubblicano sotto le cui insegne, oltre all'esperienza di Sindaco, fu più volte consigliere comunale ed anche assessore ai trasporti e viabilità, al bilancio e all'urbanistica".

Lo afferma in un messaggio, nel quale esprime i sentimenti del più profondo cordoglio, il Sindaco di Cosenza Franz Caruso dopo aver appreso della scomparsa dell'ingegnere Claudio Giuliani.

"Claudio Giuliani – sottolinea ancora Franz Caruso – è stato un politico appassionato e che, nel periodo in cui ha guidato la città ed ha ricoperto incarichi assessorili, ha lasciato un buon segno del suo passaggio e un buon ricordo. A lui mi accomunava la passione per i motori, che Claudio Giuliani divideva a metà con la passione calcistica e per i colori rossoblù. Era stato anche capitano della Primavera del Cosenza, prima di dedicarsi agli studi di ingegneria. Durante la sua gestione amministrativa fu realizzata la variante al Piano Regolatore Generale Vittorini".

Tornando alla sua passione per i motori, "molti – ha aggiunto Franz Caruso - ricordano il libro che scrisse qualche anno fa, "Corse e ricorsi - Una storia di famiglia e motori", edito da Pellegrini, nel quale raccontò mirabilmente, con il contributo del figlio, il giornalista Camillo Giuliani, il mondo delle corse, con un corredo fotografico di particolare spessore che restituisce le atmosfere delle competizioni automobilistiche in giro per l'Italia e nelle quali furono impegnate tutte le generazioni dei Giuliani". Il Sindaco Franz Caruso ha poi espresso a tutta la famiglia Giuliani le più sentite condoglianze dell'Amministrazione comunale di Palazzo dei Bruzi.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2023 alle 11:48 sul giornale del 10 novembre 2023 - 44 letture






qrcode