SEI IN > VIVERE COSENZA > ATTUALITA'
articolo

Ricerca e innovazione: quali prospettive per la cura delle malattie cronico-degenerative ed oncologiche

3' di lettura
398

Cosenza si appresta ad accogliere un evento di grande rilievo nel campo della ricerca e dell'innovazione medica. Il convegno si terrà il 9 e 10 giugno 2023 presso la Sala Quintieri Teatro "A. Rendano" in Piazza XV Marzo.

Il responsabile scientifico dell'evento è il Dott. Domenico Migaldi, che ha curato un programma ricco di relatori di spicco nel campo medico e scientifico.

Il convegno, accreditato per l'ottenimento di 9 Crediti ECM, è aperto a biologi, fisioterapisti, infermieri, medici chirurghi di tutte le specializzazioni, psicologi, tecnici sanitari di radiologia medica e terapisti della neuropsicomotricità dell'età evolutiva. La partecipazione è gratuita e offre l'accesso ai lavori scientifici, un kit congressuale, la pausa caffè e un attestato ECM. Per partecipare, è necessario effettuare una pre-iscrizione sul sito www.jbprof.com e validare la registrazione presso la segreteria organizzativa J&B, disponibile in sede congressuale, entro le ore 15:30 del 9 giugno 2023. I primi 100 iscritti avranno diritto all'acquisizione dei crediti ECM, secondo l'ordine cronologico di registrazione.

Il convegno si aprirà il 9 giugno alle ore 15:00 con la registrazione dei partecipanti e i saluti delle autorità e delle associazioni. Fra i relatori di spicco, avremo il Sindaco di Cosenza, Franz Caruso, il Commissario straordinario ASP di Cosenza, Antonio Graziano, e il Presidente dell'Ordine dei Medici Chirurghi della provincia di Cosenza, Eugenio Corcioni.

Nel corso della prima giornata, si affronterà il tema della geriatria oncologica, con tavole rotonde sulle tematiche dell'assistenza domiciliare al malato oncologico e tutela lavorativa, nonché sull'oncologia geriatrica. Saranno coinvolti esperti come Francesco Giacinto, Francesco Martire, Valentino Condoleo, Andrea Corsonello, Luigi Marafioti e Paolo Perri. Inoltre, si terranno interessanti relazioni su argomenti specifici come l'utilizzo della PET/TC nel carcinoma prostatico, il ruolo delle mutazioni germinali nel tumore della prostata, e le cause e i trattamenti della spalla dolorosa.

La giornata si concluderà con una sessione dedicata alla ricerca e all'innovazione, con la presentazione delle attività di ricerca svolte dalla Fondazione, a cura di Daniela Bonofiglio ed Eugenio Provenzano.

La seconda giornata, presieduta da Sebastiano Andò, vedrà la partecipazione di giovani ricercatori che condivideranno le loro esperienze e presenteranno proposte di borse di studio (relatori Maurizio Berardelli, Lenino Peluso); seguiranno gli interventi di Francesca Chemi, Gianfranco Filippelli, Maria Manfredi, Gianluigi Scaffidi e Annalisa Spinelli. Sarà inoltre affrontato il tema dell'etica e dell'autonomia della scienza, con l'intervento di Mons. Luigi Renzo. La sessione successiva si concentrerà sulle applicazioni della biopsia liquida nei pazienti oncologici e sullo stato dell'arte dello screening oncologico in Calabria.

La mattinata proseguirà con una relazione sulla ricerca e l'innovazione nelle malattie neurodegenerative, a cura di Francesco Petrelli. Infine, Giovanni Gasbarrini terrà una lettura sull'intolleranza al glutine e al grano come malattie che interessano un organo linfoide.

Dopo una discussione conclusiva, si procederà alla valutazione dell'apprendimento e alla chiusura dei lavori alle 13:30.

Questo convegno rappresenta un'opportunità unica per approfondire le prospettive di ricerca e innovazione nel campo delle malattie cronico-degenerative ed oncologiche. Gli esperti presenti offriranno una panoramica aggiornata sulle ultime scoperte e sulle prospettive future, aprendo nuovi orizzonti nella lotta contro queste patologie. L'evento è un'occasione imperdibile per gli operatori sanitari e i ricercatori che desiderano arricchire le proprie conoscenze e contribuire allo sviluppo di nuove soluzioni terapeutiche.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di VivereCosenza
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0319486 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per iscriversi gratuitamente al canale Telegram clicca qui o cerca @viverecosenza
Seguici anche sui nostri canali social, Facebook e Twitter:
Facebook: facebook.com/viverecosenza.it
Twitter: twitter.com/VivereCosenza





Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2023 alle 16:59 sul giornale del 31 maggio 2023 - 398 letture






qrcode