'Ndrangheta, operaio ucciso per errore nel 2004: quattro arresti

1' di lettura 20/07/2022 - Gli arresti tra Roma e Cosenza, ai quattro viene attribuito un altro omicidio

I carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Cosenza hanno eseguito, tra Cosenza e Roma, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Catanzaro, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, nei confronti di 4 persone indagate per due omicidi. I quattro arrestati - la cui identità non è stata resa nota dagli inquirenti, sono accusati, in concorso, du due omicidi di 'ndrangheta maturati nel contesto degli equilibri tra le cosche operanti nel territorio di Paola. Si tratta dell'omicidio di Luciano Martello, commesso a Fuscaldo il 12 luglio 2003, e di Antonio Maiorano, commesso a Paola il 21 Luglio 2004.

Maiorano, operaio forestale incensurato, venne ucciso per errore perché scambiato per un boss del posto, reale obiettivo dell'agguato, a causa della sua somiglianza fisica. Il reale obiettivo lavorava nello stesso cantiere in cui si trovava Maiorano.






Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2022 alle 12:44 sul giornale del 21 luglio 2022 - 137 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dgMm





logoEV